LAGO DI CANTERNO

A pesca con gli amici - Home Page
Mappa degli Itinerari
Lista degli Itinerari

Come arrivarci
Il lago di Canterno si trova a 8 chilometri da Fiuggi nei pressi del paese di Fumone.
Per giungervi da Roma conviene prendere l'Autosrada del Sole in direzione Napoli, uscire al casello di Anagni e proseguire in direzione Fiuggi.  Quindi per arrivare al lago da Fiuggi si può prendere la provinciale per
Fumone (il lago apparirà sulla sinistra lungo la strada).  In alternativa da Fiuggi prendere la S.S. 155 per Frosinone  e, poco dopo il paese di Trivigliano, svoltare a destra, seguendo le indicazioni per il lago (non molto visibili), imboccando una strada secondaria asfaltata che si immette  sulla Via Vicinale Canterno che passa vicino al lago. 

Regolamenti
Licenza di pesca e tesserino provincia di Frosinone.   Arrivando al Lago con la Via Vicinale Canterno si incontra il Bar Ristorante "Del Pescatore" presso il quale sono quasi sempre disponibili i tesserini (telefonare comunque per conferma). Dal 2014 il lago è diventato zona di pesca "no kill".
La pesca
Il lago di Canterno è uno specchio d'acqua di circa 5 chilometri di perimetro che si trova al centro di un altopiano di origine carsica, situato oltre i 500 metri slm.  Il lago è caratterizzato da rive facilmente accessibili in quanto l'assenza di vegetazione lungo le rive rende semplice trovare e raggiungere delle comode postazioni per pescare. L'azione di pesca è facilitata dal fatto che il fondo è privo di incagli.
Questo lago è popolato principalmente da ciprinidi e persici reali ma in particolare la buona presenza di carpe fa di questo pesce il principale obiettivo del pescatore.
Il posto è spesso ventoso e quindi la tecnica più adatta è la pesca all'inglese, con l'esca (bigattino o mais) che, se si vuole insidiare le carpe, deve essere presentata sul fondo.  Ciò implica l'uso del galleggiante scorrevole e del nodo ferma-filo (stopper).  Per misurare la profondità e regolare la posizione del nodo, invece della solita sonda che crea qualche difficoltà nel lancio a grande distanza, si può utilizzare un pallino di piombo inglese SSG (gr. 1,6), schiacciato sull'amo con una leggera pressione delle dita; in questo modo si lancerà molto più facilmente e, una volta effettuata la regolazione, il pallino di piombo tenero potrà essere rimosso facilmente con le unghie.  
E' ovviamente necessario pasturare il posto di pesca.  Una buona soluzione è utilizzare la pastura rossa per carpe e carassi alla quale aggiungere un po' delle esche con cui si sta pescando (bigattino o mais).
 
Tenendo conto dell'altitudine del lago di Canterno e del conseguente clima più fresco, per i ciprinidi la stagione migliore va da maggio ad ottobre.   
Il fondale libero da ostacoli rende possibile anche la pesca a fondo (tradizionale per l'anguilla, a legering per i ciprinidi).
Per quanto riguarda il Persico Reale, altro pesce abbastanza diffuso nel lago, capita spesso di prenderne esemplari di piccola taglia pescando all'inglese.  Viceversa può essere pescato in maniera specifica a spinning o a striscio, ma l'assenza di vegetazione e ostacoli non fornisce riferimenti e l'azione di pesca risulta abbastanza noiosa.   
I pesci
Carpa, Persico Reale, Alborella, Scardola, Carassio, Amur, Anguilla

COMMENTI (3)

Se conosci il posto invia un commento sull'itinerario, integrando e aggiornando quanto riportato o raccontando le tue impressioni, le tecniche utilizzate, i pesci presi; puoi inoltre inviare una tua foto del posto e/o dei pesci pescati. Dopo essere stati letti e approvati, tutti i commenti saranno pubblicati , ad eccezione di quelli palesemente fuori tema o con insulti. 

INVIA UN COMMENTO                                         INVIA UNA FOTO


Luca / Giu-2014
Volevo aggiungere che da quest'anno il lago di Canterno è divenuto No Kill: vige dunque il divieto assoluto di trattenere il pescato in qualsiasi periodo dell'anno, nonchè il divieto di utilizzo della nassa. I pesci catturati andranno velocemente slamati con ogni cura e rimessi in acqua.
Infine, se posso permettermi, volevo rispondere all'amico che proponeva l'immissione di trote nel lago: a mio avviso non si tratta di una buona idea. Il lago non ha caratteristiche particolarmente adatte alle trote, e secondo me ha raggiunto attualmente un ottimo equilibrio con la popolazione di ciprinidi e persici reali, equilibrio che sarebbe senza dubbio sconvolto dall'immissione di trote. Per altro, almeno dalle nostre parti, le trote nei laghi non sono una presenza comune e "naturale": non penso sia una grande idea trasformare Canterno in una sorta di "fishery" per la pesca delle trote, soprattutto ora che è divenuto no-kill.
 
Marco / Mag-2014
Sarebbe possibile immettere, magari a fine stagione estiva, una specie di trota adatta al clima di Fiuggi per popolare il lago di Canterno e creare un'oasi di pesca alla trota vista la splendida espansione del lago negli ultimi tempi...
Fatemi sapere sarebbe una fortuna poterla realizzare.
 
Luca / Gen-2012
Tutto assolutamente corretto quanto riportato nella scheda dell'itinerario.
Da assiduo frequentatore del lago, aggiungo solamente qualche altro dettaglio:
* il lago risulta quasi impossibile nella stagione fredda, diciamo da novembre a marzo: il cappotto è praticamente inevitabile, meglio orientarsi su altre sponde;
* occhio al periodo di divieto dal 1° aprile al 30 giugno, previsto dall'Ordinanza di pesca provinciale;
* luglio è invece il periodo d'oro per questo specchio d'acqua: le carpe la fanno da padrone, si riescono a catturare con una certa facilità bellissimi esemplari di 1-2kg e oltre anche pescando leggeri a pochi metri da riva; ad agosto/settembre invece il lago generalemte soffre per la siccità (ricordo che è un lago naturale senza affluenti), i livelli sono molto bassi ed i pesci diventano più apatici per la scarsa ossigenazione;
* le tecniche da preferire sono sicuramente l'inglese (il vento è quasi una costante sul lago), il ledgering e la pesca a fondo tradizionale; lo spinning e lo striscio (più che altro, lo scarroccio sul fondo) offrono qualche possibilità di catturare persici reali e scardole (personalmente ho preso bei pesci con cucchiaini rotanti), ma non è una pesca redditizia, anche perchè le caratteristiche del lago fanno si che non ci siano particolari hot-spot visibili dove insidiare i predatori, e si deve "pescare l'acqua" a lungo; anche il carp-fishing è molto praticato;
* le esche da preferire sono il mais prima di tutto, assolutamente infallibile in piena estate e selettivo rispetto alle numerosissime alborelle, e successivamente il bigattino (meno selettivo, è però utile, soprattutto pescando all'inglese, nelle mezze stagioni, in cui abboccano principalmente i numerosissimi ibridi carpa-carassio, molto difficili da "fregare" con il mais); è piuttosto diffuso anche l'uso dei ceci per la pesca di grosse carpe; la pasturazione (principalmente a base di sfarinati) è in ogni caso assolutamente fondamentale;
* è molto importante la scelta dello spot, soprattutto per pescare all'inglese, a bolognese o canna fissa: per trovare i punti migliori dove posizionarsi, basta guardare la conformazione delle rive, scegliendo i promontori ed i punti in cui le sponde degradano più rapidamente;
* per quanto riguarda i pesci presenti, a parte anguille ed amur ho catturato personalmente splendidi esemplari di tutte le altre specie indicate nella scheda.
 
  



Privacy Policy