LAGO DI CANTERNO

A pesca con gli amici - Home Page
Mappa degli Itinerari
Lista degli Itinerari
Come arrivarci
Il lago di Canterno si trova a 8 chilometri da Fiuggi nei pressi del paese di Fumone.
Per giungervi da Roma conviene prendere l'Autosrada del Sole in direzione Napoli, uscire al casello di Anagni e proseguire in direzione Fiuggi.  Quindi per arrivare al lago da Fiuggi si può prendere la provinciale per
Fumone (il lago apparirà sulla sinistra lungo la strada).  In alternativa da Fiuggi prendere la S.S. 155 per Frosinone  e, poco dopo il paese di Trivigliano, svoltare a destra, seguendo le indicazioni per il lago (non molto visibili), imboccando una strada secondaria asfaltata che si immette  sulla Via Vicinale Canterno che passa vicino al lago. 
Regolamenti
Licenza di pesca e tesserino provincia di Frosinone.   Arrivando al Lago con la Via Vicinale Canterno si incontra il Bar Ristorante "Del Pescatore" presso il quale sono quasi sempre disponibili i tesserini (telefonare comunque per conferma).
La pesca
Il lago di Canterno è un piccolo bacino naturale, situato al centro di un altopiano di origine carsica.  L'assenza di vegetazione rende facile e comodo l' accesso alla riva.  Per i ciprinidi la stagione migliore va da maggio ad ottobre, tenendo conto che siamo a 500 metri s.l.m..  Poichè il lago è caratterizzato dalla frequente presenza del vento la tecnica più adatta è la pesca all'inglese.  Il fondale libero da ostacoli rende possibile anche la pesca a fondo (tradizionale per l'anguilla, a legering per i ciprinidi).  Il Persico Reale può invece essere pescato a spinning o a striscio. 
Il lago di Canterno è uno specchio d'acqua di circa 5 chilometri di perimetro che si trova al centro di un altopiano di origine carsica, situato oltre i 500 metri slm.  Il lago è caratterizzato da rive facilmente accessibili in quanto l'assenza di vegetazione lungo le rive rende semplice trovare e raggiungere delle comode postazioni per pescare. L'azione di pesca è facilitata dal fatto che il fondo è privo di incagli.
Questo lago è popolato principalmente da ciprinidi e persici reali ma in particolare la buona presenza di carpe fa di questo pesce il principale obiettivo del pescatore.
Il posto è spesso ventoso e quindi la tecnica più adatta è la pesca all'inglese, con l'esca (bigattino o mais) che, se si vuole insidiare le carpe, deve essere presentata sul fondo.  Ciò implica l'uso del galleggiante scorrevole e del nodo ferma-filo (stopper).  Per misurare la profondità e regolare la posizione del nodo, invece della solita sonda che crea qualche difficoltà nel lancio a grande distanza, si può utilizzare un pallino di piombo inglese SSG (gr. 1,6), schiacciato sull'amo con una leggera pressione delle dita; in questo modo si lancerà molto più facilmente e, una volta effettuata la regolazione, il pallino di piombo tenero potrà essere rimosso facilmente con le unghie.  
E' ovviamente necessario pasturare il posto di pesca.  Una buona soluzione è utilizzare la pastura rossa per carpe e carassi alla quale aggiungere un po' delle esche con cui si sta pescando (bigattino o mais).
 
Tenendo conto dell'altitudine del lago di Canterno e del conseguente clima più fresco, per i ciprinidi la stagione migliore va da maggio ad ottobre.   
Il fondale libero da ostacoli rende possibile anche la pesca a fondo (tradizionale per l'anguilla, a legering per i ciprinidi).
Per quanto riguarda il Persico Reale, altro pesce abbastanza diffuso nel lago, capita spesso di prenderne esemplari di piccola taglia pescando all'inglese.  Viceversa può essere pescato in maniera specifica a spinning o a striscio, ma l'assenza di vegetazione e ostacoli non fornisce riferimenti e l'azione di pesca risulta abbastanza noiosa.   
I pesci
Carpa, Persico Reale, Alborella, Scardola, Carassio, Amur, Anguilla
Altre Info I commenti dei visitatori del sito

 

Se conosci il posto invia un commento sull'itinerario, integrando e aggiornando quanto riportato e raccontando le tue impressioni, le tecniche utilizzate, i pesci presi; puoi inoltre inviare una tua foto del posto e/o dei pesci pescati.

INVIA UN COMMENTO                                         INVIA UNA FOTO